Cronaca

Deve stare a casa per i divieti, ma esce per catturare i Pokemon: trovato e denunciato

Esce di casa per catturare i Pokemon.

Sarebbe dovuto restare a casa, come tutti gli italiani sottoposti alle restrizioni del Governo in materia di coronavirus. Ma la tentazione di uscire a cacciare pokemon è stata più forte. Così un 31enne di Como è stato fermato dai carabinieri mentre vagava in strada con in mano il suo tablet.

La pattuglia dei militari, non appena avvistato il giocatore, ha chiesto chiarimenti circa la sua uscita e la richiesta di autocertificazione. Nel foglio, con grande sorpresa, giustificava l’uscita con la motivazione di “dover cacciare i Pokémon“.

Il giovane, poco dopo aver accompagnato la figlia a casa, era uscito con il tablet per catturare i mostriciattoli. Una leggerezza che gli è costata una denuncia dalle forze dell’ordine.

(Visited 366 times, 1 visits today)