Cronaca

Nata l’app che lancia una diretta Instagram per le donne impaurite per strada

10 donne a disposizione per parlare con le ragazze se camminano da sole.

Si sente sempre più parlare di Catcalling, e la sensibilità verso la violenza contro le donne cresce sempre di più, grazie ad azioni e comunicazioni governative e da parte di tutte quelle realtà che si battono contro questo fenomeno. Anche le ragazze fanno partire così delle iniziative per aiutarsi fra di loro.

Tra queste nasce Donnexstrada, una pagina Instagram esplicitamente concepita per aiutare le ragazze che camminano sole per strada e hanno paura, e vorrebbero almeno una compagnia telefonica per affrontare il tratto di strada da affrontare per andare a casa o recarsi a un appuntamento. Dietro la pagina Instagram Donnexstrada ci sono 10 giovani donne, provenienti da Roma, Bologna e Milano che si alternano per far sì che ci sia sempre qualcuno di disponibile, a tutte le ore, a ricevere delle richieste di aiuto, a cui rispondere con una diretta Instagram pubblica o provata, a seconda della preferenza di chi ricorre alla pagina.

Ma non solo. Ci sono le donne, a poter ricorrere a questo servizio, ma anche chiunque altro si senta in pericolo, per il colore della pelle, l’orientamento sessuale o qualsiasi altra manifestazione discriminatoria.

Il progetto nasce del 2021, a opera di Laura De Dilectis. Due delle volontarie vengono da un periodo di lavoro presso La casa delle donne, dove affrontare il disagio della violenza di genere è un lavoro quotidiano.

Le ragazze durante la diretta Instagram chiedono alle utenti dove si trovano e il tratto di strada che devono percorrere, in modo tale da poter chiamare i soccorsi nel caso le ragazze si trovino effettivamente in pericolo. L’iniziativa sta avendo molto successo, tanto che i follower della pagina sono passati da 800 a 47 mila.

Le ideatrici della pagina però guardano anche al di là del solo servizio offerto su Instagram: l’unico rimedio contro il maschilismo che porta gli uomini a fare commenti per strada, o lanciare fischi o addirittura insulti passa attraverso l’educazione, tanto a scuola quanto in famiglia. Con questo obiettivo il collettivo di donne si propone di creare dei seminari educativi per singoli e aziende, di offrire un supporto psicologico a prezzi convenienti e creare una sorta di archivio di testimonianze di tutte quelle persone che hanno subito molestie per strada, per fare il loro piccolo per combattere questi fenomeni.

(Visited 6 times, 1 visits today)